Villa Saroli: spari confermati

Villa Saroli: spari confermati

Settembre 19, 2021 - 18:44
Posted in:

Il comandante della polizia comunale di Lugano conferma l'utilizzo di proiettili di gomma nella notte fra venerdì e sabato nel parco di Villa Saroli.

È confermato l’utilizzo di proiettili di gomma da parte della polizia comunale nella notte fra venerdì e sabato nel parco di Villa Saroli a Lugano, dove la polizia era intervenuta per mettere fine a una festa non autorizzata.

Dopo il comunicato diramato ieri dalla polizia, che parlava genericamente dell’utilizzo delle “misure ed i dispositivi in dotazione, atti a disperdere l’assembramento venutosi a creare”, il comandante della polizia comunale di Lugano Roberto Torrente oggi è tornato sull’accaduto in una dichiarazione riportata su Cdt.ch.
Torrente sul Cdt conferma gli spari: “A un certo punto, per ripristinare la sicurezza degli agenti, è stato utilizzato il gas e poi sono stati sparati dei proiettili di gomma”, dichiara. Spari non ad altezza uomo, ma per terra, riporta il sito. “Non c’era alcun intento di ferire. È stato fatto per difendere gli agenti e garantire la loro sicurezza ripristinando le distanze con il gruppo di giovani presenti. Gli standard di sicurezza e di distanza sono stati rispettati”, dichiara il comandante della polizia.

Conferma domenicale indice forse che la vicenda e in particolare l’utilizzo di proiettili di gomma, documentato anche da un video circolato in questi giorni sui social, sta facendo  discutere e ha aperto perlomeno qualche interrogativo. “La Polizia non rilascerà ulteriori dichiarazioni”, concludeva infatti il comunicato di ieri.