Videochiamate e privacy: ecco i software ritenuti più sicuri

Videochiamate e privacy: ecco i software ritenuti più sicuri

Aprile 07, 2020 - 07:47

Una lista di software, per dare qualche alternativa a Zoom e Microsoft Teams. Tra i programmi consigliati, ci sono anche quelli raccomandati da Edward Snowden.

La pandemia e il conseguente lockdown che ci tengono in casa hanno contribuito alla diffusione dei programmi per videochiamate, sia per computer che per mobile. Dal lavoratore impegnato in home working, allo studente che segue i corsi a distanza, fino alla nonna che non può incontrare i nipoti: oggi quasi tutti usano un software per videochiamate.

Zoom sta avendo una crescita notevole, ma anche Microsoft Teams è molto diffuso. In Ticino, ad esempio, il primo è spesso utilizzato all'USI; mentre il secondo è il software che domina alla SUPSI e in molte aziende.

La funzionalità di questi programmi è indiscutibile, ma in termini di privacy sollevano qualche punto interrogativo. Infatti, vi proponiamo una breve lista di software alternativi a quelli più famosi, i quali - secondo wired.it - sarebbero più sicuri. Ad onor del vero, non abbiamo provato questi programmi, ma su argomenti quali tecnologia e privacy, Wired si è sempre dimostrato un sito affidabile.

 

Signal
Disponibile per Android, iPhone, Windows, macOS e Linux.

 

Wire
Disponibile per Android, iOS, Windows, macOS e Linux. Come riportato da wired.it, questo programma è stato programmato "dall'elvetica Wire Swiss GmbH". Inoltre, assieme a Signal, è "raccomandata da Edward Snowden".

 

Riot.im
Installabile su Android, iOS. Per i computer, invece, si può aprire da web-app, tramite browser.

 

Tox
Conpatibile con Windows, macOS, Linux, Android (versione alpha) e iOS.

 

Ricochet
Disponibile per Windows, macOS e Linux.