Tanti soldi (persi), poche domande

Tanti soldi (persi), poche domande

Maggio 19, 2020 - 09:24
Posted in:

Martedì 19 maggio. Mentre ci si “destreggia” fra il parziale ritorno alla normalità e gli scenari cupi che si prospettano all’orizzonte, per la crisi economica, e forse per un ritorno di una seconda ondata, anche il Gran Consiglio tornerà a riunirsi la prossima settimana (al Palazzo dei congressi).

Sul fronte economico dati particolarmente pesanti continuano ad arrivare dagli USA. Il presidente della Fed ha addirittura ipotizzato un crollo fino al 30% nel secondo trimestre, con disoccupazione al 25%.

All’orizzonte non vi sono però, per quanto riguarda la seduta del parlamento cantonale, come visto nella Berna federale, crediti speciali per il coronavirus, ma crediti “ordinari” rimasti sospesi. Tanti milioni per opere infrastrutturali e poi l’aumento del contributo per il Festival del Film (che quest’anno per altro non si terrà a causa del coronavirus e verosimilmente beneficierà dei contributi per la cultura stanziati dal Consiglio federale per la crisi).

Ma la prima giornata sarà dedicata alla discussione del coronavirus. Chissà se qualche deputato vorrà porre qualche domanda interessante...

Nel frattempo oggi ritorneremo su un'altra vicenda sulla quale pochi si sono fatti qualche domanda: la nomina del nuovo direttore amministrativo della SUPSI.