Stazione di Muralto, stop dal Consiglio di Stato

Stazione di Muralto, stop dal Consiglio di Stato

Novembre 14, 2021 - 13:45
Posted in:

L'Esecutivo cantonale annulla la decisione del Consiglio comunale di Muralto, presa da quest'ultimo "senza essere stato correttamente composto”. 

Brusco stop sul futuro del comparto della stazione di Muralto-Locarno. Il Consiglio di Stato ha infatti annullato la decisione relativa alla variante di piano regolatore del Comparto stazione e il credito di 4,7 milioni per la realizzazione della pensilina del futuro nodo intermodale, approvata nell’ottobre 2020 dal Legislativo comunale di Muralto. Al Municipio, come riferito ieri dalla Rsi, sono imputati degli errori di natura formale e delle informazioni carenti. Il primo punto, riguarda la composizione del Consiglio comunale e l’ingresso di 5 neo consiglieri comunali, che sarebbe avvenuto irregolarmente, spiega l’emittente di Comano, che cita le motivazioni della decisione del Governo cantonale. Si legge: “…sussistono gli estremi di natura formale per l’annullamento delle decisioni… avendo il legislativo comunale di Muralto deliberato la sera del 12 ottobre 2020 sui citati oggetti senza essere stato correttamente composto”.

Il secondo punto riguarderebbe le informazioni carenti sui costi di realizzazione della pensilina. Di nuovo dalle motivazioni: “... il Consiglio Comunale si è espresso sui MM 11/2020 senza avere avuto a disposizione le necessarie informazioni circa l’effettivo impatto finanziario legato all’importante credito di costruzione della struttura grezza del modulo 1 del Comparto Stazione”.

La decisione, su cui il Municipio ha comunque facoltà di ricorrere al Tribunale amministrativo cantonale, renderebbe superfluo il referendum sul messaggio.