Parola d'ordine opposizione: la lista dell'Mps-Pop-Indipendenti per il Consiglio di Stato

Parola d'ordine opposizione: la lista dell'Mps-Pop-Indipendenti per il Consiglio di Stato

Novembre 10, 2018 - 14:19
Posted in:

Presentata oggi a Bellinzona la lista dell'Mps-Pop-Indipendenti per il Consiglio di Stato.

È pronta la lista per il Consiglio di Stato dell'Mps-Pop-Indipendenti, che riunisce il Movimento per il socialismo e il Partito operaio popolare. Questa mattina al liceo di Bellinzona è stato presentato il programma della lista, come i cinque nomi che figureranno sulla lista per il Consiglio di Stato. Si tratta del granconsigliere dell'Mps Matteo Pronzini, della consigliera comunale dell'Mps di Bellinzona Angelica Lepori, del segretario del Partito operaio popolare Leonardo Schimid, Simona Arrigoni e Claudia Leu. Una lista che presenta ben tre volti femminili. Le rivendicazioni femministe sono infatti una delle forme di lotta sociale a cui la lista vuole dar voce, come spiegato dal coordinatore dell’Mps Giuseppe Sergi durante l’incontro. Femminismo, ma anche difesa nel lavoro (due i sindacalisti in lista, Pronzini e Schmid) e delle Officine di Bellinzona: ad aprire l’assemblea con un suo intervento è stato il leader dello sciopero del 2008 Gianni Frizzo, in occasione del centenario dello sciopero generale in Svizzera. E poi lottae ad ogni forma di razzismo e di discriminazione e difesa dei diritti democratici. Una lista anticapitalista, femminista ed ecologista che vuole essere di opposizione alla politica dei partiti di Governo (Ps compreso).
Per quanto riguarda la lista per il Gran Consiglio, dove l’obiettivo è quello di ampliare le fila della coalizione, attualmente rappresentata nel Legislativo cantonale da Matteo Pronzini, l’obiettivo è arrivare con circa 45 nomi in lista (attualmente sarebbero circa 30 le persone che hanno dato la loro disponibilità). Primo proponente sarà l’ex granconsigliere (del Partito del lavoro, socialista e poi dei Verdi) Gerri Beretta Piccoli, che ha portato in assemblea il suo convinto sostegno alla lista.