Nuove misure, prime (ri)chiusure della "movida"

Nuove misure, prime (ri)chiusure della "movida"

Luglio 04, 2020 - 15:26
Posted in:

Le discoteche Vanilla e Pix annunciano che rimarrano chiuse fino a nuovo avviso. 

Le discoteche Vanilla (Riazzino) e Pix (Ascona), hanno annunciato ieri, dopo le nuovi misure annunciate dal Cantone (limite massimo di 100 persone, obbligo dei registrazione del nominativo degli avventori) che rimarranno chiuse fino a nuovo avviso. I gestori dei due club lo hanno reso noto con un messaggio sui social: “Considerando le nuove disposizioni cantonali che interessano gli esercizi pubblici e in particolare i locali notturni, Vanilla Club e Pix Club restano chiusi fino a nuovo avviso”. “A presto”, scrivono in un messaggio.

È durata molto poco (almeno per i due locali in questione) la riapertura in seguito al lockdown. Il Vanilla aveva organizzato una serata il 27 giugno e questo week-end dovevano essere delle altre. Ma così non è stato.

“Siamo convinti che le autorità stiano svolgendo il proprio lavoro in un contesto di straordinaria difficoltà, con la maturità e l'impegno necessari a risolvere un problema che sembrava sulla via della soluzione. Siamo vicini ad amici e colleghi con la speranza di ritrovarci tutti al più presto”, scrivono i gestori in un comunicato citato da Tio.

Resta da capire se altri locali notturni faranno annunci simili. Ad annunciare la chiusura era già stato il Woodstock di Bellinzona, dopo l'ormai noto caso della recluta positiva al tampone.