Nell'ufficio stampa di Angela Merkel c'era una (presunta) spia egiziana

Nell'ufficio stampa di Angela Merkel c'era una (presunta) spia egiziana

Luglio 10, 2020 - 15:07
Posted in:

A riferirlo è stata la polizia tedesca. L'uomo, che lavorava nel dipartimento responsabile della comunicazione della cancelliera, è accusato di aver lavorato per anni per un servizio di intelligence egiziano. 

Nell’ufficio stampa della cancelliera tedesca Angela Merkel era impiegato un uomo accusato di essere una spia egiziana. L’uomo è sospettato infatti di "aver lavorato per anni per un servizio di intelligence egiziano", raccogliendo informazioni sugli oppositori del regime egiziano.

A rendere nota la vicenda, sui è stata aperta ufficialmente un’indagine nel dicembre del 2019, è stata ieri la polizia tedesca. L’inchiesta è tutt’ora in corso.

L’uomo ha lavorato per anni presso l’ufficio stampa della cancelliera e secondo quanto riferito dal Bild l’uomo è un pubblico funzionario tedesco “di medio livello” e lavorava presso il servizio visitatori del centro stampa federale tedesco, dipartimento tra le altre cose responsabile appunto della comunicazione delle attività della Cancelleria. Secondo il quotidiano tedesco avrebbe monitorato durante la sua attività di spionaggio in particolare i giornalisti egiziani.

Stando ai rapporti dell’intelligence tedesca, sia il Servizio di Intelligence Estero egiziano (GIS) che il Servizio di Intelligence interna (NSS) sarebbero attivi sul territorio della Germania e uno dei principali obiettivi sarebbe quello di raccogliere informazioni sugli oppositori del presidente Abdel Fattah al-Sissi residenti in Germania, in particolare simpatizzanti dei Fratelli Musulmani, organizzazione bandita in Egitto nel 2013. I servizi egiziani starebbero cercando di reclutare cittadini egiziani come spie.