Michele Guerra per il Municipio a Bellinzona?

Michele Guerra per il Municipio a Bellinzona?

Dicembre 24, 2019 - 00:50
Posted in:

Il granconsigliere leghista starebbe valutando di trasferirsi nella capitale, per correre per un seggio in Municipio.

Dopo aver concorso al posto direttore dell'Ente regionale di sviluppo del Bellinzonese, lasciato libero dal neo-consigliere di Stato Raffaele De Rosa (posto per cui gli si è preferito il liberale Manuel Cereda), Michele Guerra sembra essere sempre più "innamorato" del Bellinzonese. Addirittura della capitale. Infatti, da nostre informazioni, sembrerebbe in procinto di lasciare il Comune in cui abita il presidente uscente del Ps Ticino, Igor Righini (ovvero Pollegio), per andare a vivere all'ombra dei Castelli.
 
Proprio questa eventualità sembrerebbe una delle ragioni che complica l'allestimento della lista per il Municipio fra Lega e Udc di Bellinzona.
 
Una candidatura nella Turrita del granconsigliere Guerra darebbe filo da torcere all'ex sindaco Brenno Martignoni per un possibile suo ritorno in Municipio. A meno che la destra bellinzonese, rappresentata da Lega e Udc, non riesca nel difficile obiettivo di raddoppiare i proprio seggi in Municipio, passando da uno a due. Va ricordato che a Bellinzona sia Lega che Udc storicamente sono abbastanza deboli e sono tornati in Municipio nel 2017 con il granconsigliere leghista Mauro Minotti, dopo molti anni di assenza, visto che era dalla metà degli anni '90, con Lucio Rossi, che la Lega non disponeva di un seggio in Municipio. 
 
Per l'uscente Mauro Minotti, che probabilmente si ricandiderà, sarà abbastanza difficile farsi rieleggere. Ma va anche detto che un municipale uscente è oggettivamente favorito, e dietro allo sguardo "sornione", Minotti sa essere molto competitivo.