Massimiliano Robbiani: "Dopo Argo 1, una nomina inopportuna. Qualcun altro ha concorso?"

Massimiliano Robbiani: "Dopo Argo 1, una nomina inopportuna. Qualcun altro ha concorso?"

Aprile 29, 2020 - 19:03
Posted in:

Il granconsigliere della Lega dei Ticinesi Massimiliano Robbiani (vedi qui) interroga il Consiglio di Stato sulla nomina dell’attuale capo della Divisione azione sociale, Renato Bernasconi, alla direzione amministrativa della SUPSI. Il nome di Bernasconi era divenuto noto ai più con la vicenda di Argo 1 e il mandato milionario all’omonima ditta che vedeva coinvolta la divisione.

Massimiliano Robbiani, ritiene inopportuna la nomina di Renato Bernasconi alla direzione amministrativa della SUPSI?

La nomina è inopportuna e mi sembra quasi fatta per “salvare" il suo posto perché dove era attualmente non era più opportuno. Va da un'altra parte, con uno stipendio buono,  sempre pagato con i soldi pubblici. È un buon liberale e gli è stata trovata una posizione.

Lei è membro della Commissione di controllo del Gran Consiglio su USI e Supsi. Tenendo conto dell'indipendenza delle due istituzioni, quali margini di manovra avete in un caso simile?

Non possiamo cambiare una nomina. La Commissione ha il compito di controllare se tutto è fatto in modo regolare. Con un'interrogazione, come ho fatto, si può chiedere se c'erano altri altri candidati, se si poteva scegliere qualcun altro o se è stato fatto concorso. 

Sull'istituzione della Commissione di controllo, nel 2017, si era molto discusso, in relazione ai margini di intervento che dovrebbe avere in relazione alle due istituzioni universitarie. A suo giudizio i margini di manovra sono sufficienti?

Potrebbe fare di più. Per ora quello che fa, lo fa bene. Possiamo interpellare il rettore, verificare se i mandati di prestazione sono corretti, i requisiti dei docenti e così via. Tutto ciò si può chiedere, però solo a cose fatte. Come in questo caso, abbiamo preso conoscenza dal comunicato stampa dell'accaduto e non siamo noi a poter dire se vada bene o no. Possiamo farlo per i soldi pubblici che il Cantone dà ad USI e Supsi. Sulle assunzioni manca invece la trasparenza. 

Al di la di questo il bilancio della commissione è positivo?

È positivo perché possiamo accedere a dei dati forniti dalla dirigenza delle due università, che incontriamo regolarmente. Possiamo anche convocare gli studenti, per chiedere le loro opinioni. Un’atra questione che solleviamo è quella della presenza di frontalieri sia fra i docenti che fra gli studenti, visti gli accordi che vi sono con il Cantone sulle quote.

 

 

franniga