L'era del lobbismo geriatrico. Chi prende il posto del russo?

L'era del lobbismo geriatrico. Chi prende il posto del russo?

Luglio 03, 2020 - 16:09
Posted in:

Movida nell'occhio del ciclone. Per fortuna i giovani sono dei "bonaccioni". Chi prenderà il posto del russo nel Lugano Calcio?

Recentemente a Bellinzona ci si è lamentati (in particolare il Ppd con una presa di posizione) per il ritardo previsto nell’audit sui sorpassi di spesa per tre opere pubbliche. Ci sta.

A Lugano invece che fine ha fatto l’audit sulla banchina di Riva Vela?

 

 

*********

 

 

In tempi normali qualcuno avrebbe parlato di violazione delle libertà personali. In tempi di coronavirus si sventola il feticcio della paura dei nuovi contagi (mentre qualche settimana fa ci si diceva sorpresi del fatto che a fronte delle riaperture i contagi non aumentassero, e qualche settimana accora prima si diceva che i contagi sarebbero sicuramente aumentati con le riaperture) e si punta sul martellamento mediatico.

Fatto sta che 300 e oltre frequentatori del Woodstock di Bellinzona sono in quarantena, perché una recluta è risultata positiva al tampone (di questi è stato detto oggi dal medico cantonale Merlani, due mostrano “sintomi sospetti”. Ma alla fine che problema si vuole che ci sia: i frequentatori del locali serali/notturni sono in grande maggioranza giovani, che in genere sono dei “simpatici bonaccioni”. Infatti quando agli anziani si era detto di non andare a fare la spesa (per tutelare la loro stessa salute), apriti cielo! Dieci giorni di “arresti domiciliari” ai giovani (per proteggere gli anziani: i dati, checché se ne dica, parlano chiaro. Fra gli over 60 secondo i dati dell’UFSP si ha il 70% degli ospedalizzati e il 97% dei decessi, di cui la stragrande maggioranza negli over 80), e non vola una mosca (per ora). Anzi: gli si dice pure che se non fanno i “bravi” gli si chiudono di nuovo le discoteche.

La “perla” giunge però dall’”informazione di Stato” (visto che durante la crisi i giornalisti RSI erano stati reclutati per gestire la comunicazione dello Stato Maggiore di Condotta). Nell’edizione di ieri del Quotidiano, Christian Romelli nel lanciare il servizio sulle persone in quarantena, dopo il servizio che spiegava la genesi del “caso Woodstock”: “…ben più gravi son gli effetti: centinaia di ragazzi sono in quarantena forzata, molti non potranno partire per le vacanze”. Eccerto, che volete che faccia un giovane, se non andare in vacanza (coi soldi di babbo e mamma, probabilmente). Ma ci sarà qualcuno che lavora fra i frequantatori della "movida" serale?

 

 

**********

 

 

Nella galassia del Lugano Calcio è ormai notizia masticata e digerita l’uscita di scena del partner russo di Renzetti. Chi prenderà il posto del russo? Qualcuno di molto vicino a Muzzano?

 

 

 

 

 

franniga