La Lombardia chiede il coprifuoco

La Lombardia chiede il coprifuoco

Ottobre 20, 2020 - 12:49
Posted in:

La Regione ha chiesto al Governo di Roma un coprifuoco dalle 23 alle 5 e la chiusura della grande distribuzione nel fine settimana. 

In Lombardia si va incontro a nuove misure in relazione alla pandemia di coronavirus. La Regione Lombardia ha chiesto al Governo di Roma un “coprifuoco” a partire da giovedì 22 ottobre. Un coprifuoco che imporrebbe fra le 23 e le 5 di ogni giorno la chiusura di tutte le attività e un blocco degli spostamenti, esclusi “casi eccezionali”. Inoltre, la Regione Lombardia ha pure chiesto la chiusura della media e grande distribuzione, eccezione fatta per la distribuzione dei generi alimentari e di prima necessità. Dei provvedimenti, ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, voluti per “cercare di dare un colpo ad una delle causa del contagio che è ripartito e che sono l’assembramento, la movida, le feste, gli incontri in piazza, tutte cose che non si riescono a controllare perché non riusciamo ad avere un numero sufficiente di polizia e agenti”.

Una proposta che sarebbe in sostanza già approvata dal Governo, come riporta Il Corriere delle Sera. “Sono d’accordo sull’ipotesi di misure più restrittive in Lombardia. Ho sentito il Presidente Fontana e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e lavoreremo assieme in tal senso nelle prossime ore», ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza. La richiesta della Regine Lombardia è stata presa in considerazione dopo aver preso atto di quanto indicato dal Comitato tecnico scientifico lombardo, in particolare per quanto riguarda i posti letto. La suddetta commissione ha previsto che al 31 ottobre potrebbero esserci 600 ricoverati in terapia intensiva e fino a 4’000 in terapia non intensiva. Attualmente i ricoverati in terapia intensiva sono 113, mentre quelli non in terapia intensiva sono 1’136. Lo scorso marzo si era arrivati ad avere fino a 1’300 persone in terapia intensiva.