Isreale: annessione dei Territori palestinesi rimandata

Isreale: annessione dei Territori palestinesi rimandata

Luglio 01, 2020 - 18:08
Posted in:

Doveva essere approvata oggi ma i negoziati e le prese di posizione delle ultime ore sembrano aver fatto (per ora) desistere il premier Netanyahu. 

Rimandata la prevista "annessione" israeliana dei territori palestinesi. Stando agli accordi fra il premier israeliano Benjamin Netanyahu e l’alleato Binyamin Gantz doveva essere oggi il giorno in cui si decideva in merito alla proposta che permetteva di estendere la legge israeliana ad alcune aree della Cisgiordania.

A frenare sull’annessione sarebbero stati proprio gli alleati. Ieri Gantz aveva dichiarato che "l'1 luglio non è una data sacra, ora il Paese deve pensare alla crisi economica”. Oggi gli ha fatto eco il ministro degli Esteri Gabi Ashkenazi, che in un'intervista ha affermato che "il Piano di Trump, nella sua interezza, è la cosa giusta da fare. È un percorso lungo che va portato avanti attraverso il dialogo con i nostri vicini, senza minare la stabilità regionale e gli accordi esistenti”.

Ieri vi era anche stato l’incontro con il primo ministro con due inviati speciali della Casa Bianca,  Brian Hook, inviato per l'Iran e Avi Berkowitz, per i negoziati internazionali. "Con Brian Hook ho discusso della nostra costante attività contro la minaccia iraniana”, ha detto Netanyahu. “Con Avi Berkowitz della questione della sovranità, su cui stiamo attualmente lavorando e su cui continueremo a lavorare nei prossimi giorni”. Oggi il piano di Netanyahu ha dovuto anche incassare la contrarietà della Gran Bretagna. Sul quotidiano israeliano Yediot Ahronot il premier Boris Johnson si è detto contrario.

La questione dell’annessione è rimandata, forse di pochi giorni, e rimane sul tavolo. Nei territori palestinesi sono comune previste per oggi mobilitazioni contro l’annessione.