Il "re dei ponteggi" lamenta le "lungaggini" dell'inchiesta

Il "re dei ponteggi" lamenta le "lungaggini" dell'inchiesta

Novembre 21, 2021 - 15:08
Posted in:

La Commissione dei reclami penali ha deciso che la Procura dovrà rinviare a giudizio l'imprenditore entro la fine di novembre.

Scadenza per la fine di novembre per il rinvio a giudizio dell’impresario kosovaro, il cosiddetto “re dei ponteggi”. L’uomo, arrestato nel 2017 nell’ambito dello scandalo dei permessi falsi, si era rivolto lo scorso settembre alla Corte dei reclami penali per denunciare le lungaggini dell’inchiesta a sua carico, che dura ormai da quasi cinque anni.

Nei confronti dell’imprenditore erano già stati emessi dal ministero pubblico due atti d’accusa, respinti al mittente dal Tribunale penale, e ora si è in attesa del terzo, che, come riferito ieri dalla Rsi, la procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis è tenuta a firmare entro la fine di novembre. L’imprenditore chiede di andare a processo e contesta la gran parte delle ipotesi di reato nei suoi confronti, che vertono su illeciti ai danni delle proprie società per 16 milioni di franchi, frode fiscale, contributi AVS non versati e di appropriazione indebita di imposte alla fonte, oltre al fronte dei permessi che verte sull’accusa di ratta di esseri umani.