Il lavoro Usa delude

Il lavoro Usa delude

Settembre 03, 2021 - 16:29
Posted in:

I dati comunicati oggi sui nuovi posti di lavoro ad agosto sono ampiamente sotto le attese. L'inflazione resta alta al 5,4%. Dilemma per la Fed?

 

Dagli Stati Uniti arrivano dati sotto le attese per quanto riguarda la creazione di posti di lavoro. Stando ai dati comunicati oggi dal Dipartimento del lavoro i nuovi posti di lavoro creati nel mese d'agosto sono ampiamente sotto le attese: 235’000, a fronte di un'attesa di circa 730’000. Si tratta dell’incremento più modesto degli ultimi sette mesi e molto al di sotto degli oltre 900’000 di luglio. Il tasso di disoccupazione è leggermente sceso, dal 5,4% di luglio, al 5,2%, ma è rimasta invariata la quota di persone occupate sul totale della popolazione: il 61,7%, 5,3 milioni in meno di pre-pandemia.

Il dato dovrà essere letto attentamente anche dalla Federal reserve. La banca centrale statunitense, aveva recentemente preannunciato una possibile "mini-stretta" della politica monetaria, con la riduzione dell'acquisto di titoli. Il tasso di inflazione stabile al 5,4% è il più alto dal 2008. Il contenimento dell'inflazione in un range appropriato è fra i mandati della Fed, ma pure la promozione dell'occupazione e della crescita. Sarà da vedere se gli ultimi dati sul lavoro Usa avranno un'influenza sulle decisioni e le tempistiche della banca centrale.