Il futuro e il passato della politica luganese. Il coronavirus ha fatto diversi decessi nelle case anziani

Il futuro e il passato della politica luganese. Il coronavirus ha fatto diversi decessi nelle case anziani

Aprile 10, 2020 - 22:10
Posted in:

Il consigliere comunale luganese Demis Fumasoli lascia il Pc. Sapremo mai in quali case anziani sono avvenuti i decessi legati al coronavirus?

Alla fine di questa emergenza da coronavirus, forse, sapremo la percentuale di morti da coronavirus o con coronavirus avvenuta all'interno delle case anziani ticinesi.

Allo stato attuale non è dato sapere esattamente quanti morti ci sono stati in ogni singola casa anziani. Se questi dati (che per il momento non vengono forniti dallo Stato Maggiore di Condotta) venissero forniti, magari ci racconterebbero di situazioni diverse, casa anziani per casa anziani. Ad esempio: tutte le case per anziani in Ticino hanno avuto decessi? C'è una differenza importante fra una casa anziani e l'altra? E se si, come si spiegano queste differenze? E si può fare un confronto intercantonale sui decessi da (o con) coronavirus avvenuti in casa anziani?

 

 

**********

 

 

Demisi Fumasoli se n'è andato dal Pc, partito comunista. Notizia che già qualche mese fa, Ticinotoday aveva dato (e snobbata dal Corriere di Muzzano che a gennaio era più interessato a mettere in grande evidenza che un vecchio liberale, potremmo dire una cariatide, come Peter Rossi, sbattesse la porta della sua sezione, piuttosto che seguire e dare notizia ai propri lettori dei "casini" che c'erano a sinistra).

Oggi il Forum Alternativo di Franco Cavalli ha comunicato il "passaggio" del consigliere comunale di Lugano e già candidato nel 2015 al Consiglio degli Stati (dove ottenne un lusinghiero 4% dei voti, contro un misero 0,8% dei voti del suo partito al Consiglio nazionale, dunque di fatto moltiplicò per 5 il voto del suo partito) nelle proprie fila.

E chissà se dopo questo annuncio, il FA, Forum Alternativo rivendicherà un proprio candidato sulla lista della sinistra, per il Municipio di Lugano al posto di uno dei tre candidati Verdi (infatti il FA è ovunque alleato organico dei Verdi, a Bellinzona come a Locarno).

Sicuramente il futuro della politica luganese è più Demis Fumasoli, che Peter Rossi. Il primo è un quarantenne che nel 2021 potrà essere candidato al Municipio (in cui le possibilità di essere eletto magari non sono tante, ma sicuramente superiori a quelle di Aurelio Sargenti), e nel 2023 potrà entrare in Gran Consiglio. Il secondo è un pensionato della politica, che ha sbattuto la porta dal Plr di Lugano e si appresta a fare l'ultimo anno nel Legislativo, si suppone da indipendente (o tornerà su i suoi passi e orgogliosamente sarà ancora un membro della sezione di Lugano del Plr?).