Gli USA festeggiano il compleanno. Nuovi lockdown all'orizzonte?

Gli USA festeggiano il compleanno. Nuovi lockdown all'orizzonte?

Luglio 04, 2020 - 14:54
Posted in:

Sabato 4 luglio. Oggi gli Stati Uniti festeggiano il loro “compleanno”. Era il 4 luglio 1776 quando il Congresso continentale delle tredici colonie d’oltre oceano approvava la Dichiarazione di indipendenza dalla Gran Bretagna, che segna ufficialmente la nasciata degli Stati Unti d’America. 244 anni dopo gli Stati Uniti festeggiano la loro nascita in una fase sicuramente difficile per loro. C’è il coronavirus, che dilaga negli Stati Uniti, ma soprattutto la questione razziale, rimasta in gran parte irrisolta, che ora è all’origine di proteste senza precedenti.

In Svizzera oggi si registrano poco meno di un centinaio di nuovi contagi da covid-19 e sale l’allarmismo per ritorno dell’epidemia. Ieri il Ticino ha disposto nuove misure di contenimento (vedi qui), rivolte soprattutto a bar e discoteche (con entrata in vigore immediata. Di fatto bar e discoteche per poter rispettare le nuove norme si sono dovuti adattare dal pomeriggio alla sera!), mentre a livello federale è stato disposto l’obbligo di indossare la mascherina sui mezzi pubblici. Mascherine, riduzione del numero massimo di aggregazioni in Ticino, e gli “scienziati” chiedono che si faccia ancora di più. Si prepara un ritorno al lockdown?

Ieri è pure giunta la notizia della costituzione della Commissione cerca del Plrt per trovare i candidati alla presidenza. Sarà il consigliere nazionale Alex Farinelli a presidenza (noi davamo per certo una nuova Commissione cerca guidata dal “solito” Michele Morisoli, invece la direttiva Plr ha voluto interrompere quella che orami era diventata una “tradizione”, vedi qui).

Ieri si è pure aperto il concorso per cercare il successore di Maurizio Canetta alla direzione della RSI. In un'intervista pubblicata sul sito della CORSI il presidente della Coperativa che gestisce la RSI Luigi Pedrazzini ha fornito alcune indicazioni sulle modalità del percorso di scelta (vedi qui). L'ultima parola cumunque l'ha il cda della SSR...