Ghisletta "c'azzecca". Roic è rimasto solo. Peter Rossi non sta con Bertini. Per chi lavorerà ora Merlo e a che stipendio?

Ghisletta "c'azzecca". Roic è rimasto solo. Peter Rossi non sta con Bertini. Per chi lavorerà ora Merlo e a che stipendio?

Maggio 04, 2020 - 00:15
Posted in:

Quali virologi ha sentito il Municipio di Lugano per opporsi alla riapertura delle scuole? Lo chiede un'interrogazione. Borradori ci dirà anche se Merlo passerà alle dipendenze della Città? Renato Bernasconi alla SUPSI: a sinistra nessuno a niente da dire?

A volte anche Raoul Ghisletta "c'azzecca". La sua interrogazione al Municipio di Lugano sulla contrarietà sulla riapertura delle scuole è interessante. Qulle gruppo di esperti, scienziati, epidemologi o virologi ha consultato per assumere la posizione di totale contrarietà alla riapertura delle scuole dopo il lockdown iniziato il 16 marzo?

Il Sindaco di Lugano ha voluto cavalcare l'onda della preoccupazione da parte di una parte dei genitori, probabilmente in vista della campagna elettorale 2021 per le comunali. Il Sindaco leghista non solo è andato contro al consigliere di Stato socialista Manuele Bertoli, ma pure ai suoi due ministri, i leghisti Claudio Zali e Norman Gobbi, visto che la decisione della riapertura delle scuole è stata decisa, non da un singolo consigliere di Stato (leggi Bertoli), bensì dal collegio governativo.

Ma l'interrogazione del socialista Ghisletta è stata firmata dall'unico consigliere comunale del Forum Alternativo (Demis Fumasoli), come da quello comunista (Cappelletti), ma anche dall'esponente del MTL, Movimento Ticino e Lavoro, Sara Beretta Piccoli  (ex Ppd).

Da notare, che tutto il gruppo socialista in Consiglio comunale di Lugano ha sottoscritto l'interrogazione (dalla capogruppo Simona Buri, a Nina Pusterla, passando per Zoppi, Bassi e Tessa Prati). Dunque di fatto a seguire il socialista, membro della direzione socialista di Lugano, Sergio Roic, che non condivide la riapertura delle scuole, non c'è nessun socialista. Semmai Roic può, forse raccogliere più consensi nei Verdi, visto che l'interrogazione di Ghisletta l'ha sottoscritta Schoenenberger, ma non Baratti e nemmeno la Lupi. Sta di fatto che Roic, in casa socialista è palesemente isolato!

Poi, oltre alle due esponenti pipidine, Anna Beltraminelli e Federica Colombo Mattei, ci sono i tre consiglieri comunali Plr: Peter Rossi, Morena Ferrari Gamba e Deborah Moccetti. Tre consiglieri comunali liberali mostrano un certo coraggio, visto che i ben informati, dicono che i due municipali liberali Roberto Badaracco e Michele Bertini si sono schierati con Borradori.

Questo vuol dire che è finito il grande amore di Peter Rossi per Michele Bertini e che il navigato consigliere comunale liberale non condivide più tutte le posizione dell'ex enfant prodige del Plr?

 

 

**********

 

Il buon sindaco di Lugano, il leghista Marco Borradori con i suoi supporters liberali Badaracco e Bertini (è stato il sindaco di Lugano a dire pubblicamente all'ultima festa della Lega che in questi 7 anni, quasi tutte le decisioni prese in Municipio sono state prese assieme ai due municipali liberali), piuttosto che sollevare un polverone sulla riapertura delle scuole decisa dal Consiglio di Stato, ci dica se Maurizio Merlo sarà sul "libro paga" del Comune per gestire la transizione post Lasa dell'aeroporto di Lugano e per quale compenso?

Ricordiamolo. Maurizio Merlo è stato ai vertici della Darwin Airline (prima del suo fallimento) e poi della Lasa che ora dovrebbe essere liquidata. Ma veramente non c'è nessun altro che può gestire la transizione dello scalo luganese?

Non vorremmo che tutta la polemica sulla riapertura delle scuole serva a Borradori e al suo esecutivo per distogliere l'attenzione sulla "retromarcia a 180 gradi" operata dal Municipio di Lugano sull'aeroporto....

 

 

**********

 

 

Ci sono altri leghisti che per fortuna fanno politica in modo diverso...  Massimiliano Robbiani (con cui non sempre ci troviamo d'accordo) ha avuto il coraggio di esporsi sulla nomina del liberale amato da Comunione e Liberazione Renato Bernasconi come nuovo direttore amministrativo della Supsi. Un bravo al leghista Robbiani per aver interrogato il Governo su questa nomina (che se siamo ben informati è stata decisa dal Consiglio dell'ente autonomo di diritto pubblico della Supsi, presieduto dall'ex direttore del Credit Suisse Alberto Petruzzella).

Ma può mai essere che a sinistra tutto tace? Mps, Pc, Ps Ticino, Verdi non hanno nulla da dire?