Enorme perdita di carburante nel Circolo artico

Enorme perdita di carburante nel Circolo artico

Giugno 05, 2020 - 09:28

Una grave perdita di carburante è avvenuta a Norilsk, in Russia. 

Desta preoccupazione in Russia un'enorme fuoriuscita di carburante diesel da un serbatoio crollato in una centrale elettrica nei pressi della città di Norilsk, all'interno del Circolo polare artico. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato lo stato d'emergenza. 

La fuoriuscita è avvenuta lo scorso venerdì, nell'impianto gestito da una divisione di Nornickel, le cui fabbriche presenti nella zona hanno fatto di questa città uno dei luoghi più inquinati al mondo. 

Il volume della perdita di combustibile sarebbe di gran lunga superiore a quello avvenuto a Kerch nel 2007, che vide 5'000 tonnellate di petrolio disperse nell'ambiente. Il diesel è meno pesante del petrolio ed è probabile che con il tempo evapori, ma è anche più tossico. Il fiume Ambarnaya, dove è avvenuta la perdita, sarà difficile da ripulire poiché il fondale è troppo basso per l'utilizzo di chiatte e non vi sono strade di accesso.