"Benvenuto bicchiere Multiuso! E il Chip nel bicchiere?"

"Benvenuto bicchiere Multiuso! E il Chip nel bicchiere?"

Gennaio 08, 2020 - 19:31
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. Interpellanza al Muncipio di Bellinzona relativa al nuovo bicchiere utilizzato del Carnevale Rabadan, presentata 

 

Lodevole Municipio,
 
con grande soddisfazione i consiglieri comunali scriventi accolgono  l'intenzione dell'organizzazione del carnevale Rabadan di utilizzare bicchieri multiuso anziché produrre tonnellate di plastica monouso smaltita nell'inceneritore. Si tratta di una rivendicazione che i presenti consiglieri comunali portano avanti con convinzione da anni.
La novità ha subito suscitato molti apprezzamenti. Tuttavia l'inserimento di un Chip all'interno del bicchiere stesso risulta quale fonte di  preoccupazione, sia sul piano ambientale sia sul piano della protezione dei dati.
 
Si legge dal comunicato stampa  che Il bicchiere ufficiale Rabadan 2020 sarà totalmente realizzato in materiale non inquinante e arricchito di uno speciale Chip legato ad un Applicazione per smartphone. Dal punto di vista ambientale vorremmo avere la certezza che il microchip sia veramente non inquinante in quanto va sottolineato come la produzione di certi microchip risulta estremamente ancora dispendiosa dal punto di vista dell'energia e dei materiali necessari. Inoltre a dipendenza del paese di produzione, l'energia necessaria può essere legata a fonti fossili particolarmente inquinanti, responsabili dell'effetto serra. Non da ultimo nel caso di smaltimento dello stesso bicchiere diversi metalli possono essere dispersi nell'ambiente. Speriamo vivamente che questi bicchieri siano composti da materiali fino in fondo eco-sostenibili.
Per quanto riguarda la protezione dei dati invece diversi cittadini hanno espresso una certa preoccupazione sulla possibilità di essere localizzati durante la festa attivando l'apposita funzione. Con questa interrogazione intendiamo poter informare e poter rassicurare.
 
 Sulla base di queste considerazioni ci permettiamo pertanto di porre le seguenti domande al lodevole Municipio:

  1. Come valuta il Municipio la soluzione adottata con l'utilizzo del Microchip interno al bicchiere rispetto ad altre soluzioni senza microchip già consolidate in numerose realtà?
  2. Il Microchip contenuto nel bicchiere permette una geolocalizzazione e quindi di una tracciabilità degli individui? Quali altri funzionalità possiede questo microchip?
  3. Se la risposta 2 dovesse essere affermativa è stata chiesta un'opinione al delegato cantonale sulla protezione dei dati? Quale è stato il responso? 
  4. Non ritiene il Municipio che la tracciabilità potenziale degli individui possa in parte scoraggiare la riuscita dell'esperienza?
  5. Quale impatto ambientale è stato calcolato nella produzione di tali bicchieri rispetto a bicchieri riutilizzabili tradizionali utilizzati in diverse manifestazioni elvetiche? 
  6. Non ritiene in definitiva il Municipio che sia auspicabile ricorrere a bicchieri multiuso riutilizzabili "tradizionali"?

Ringraziando per le risposte, vi salutiamo cordialmente.
 
I Verdi
 
Ronald David Marco Noi
 
Unità di sinistra (GISO) Unità di sinistra (PC)
Lisa Boscolo Alessandro Lucchini