È il giorno del Polo Sportivo. Destra in piazza contro il Governo

È il giorno del Polo Sportivo. Destra in piazza contro il Governo

Giugno 02, 2020 - 06:10
Posted in:

Martedì 2 giugno. Proseguono negli Usa le proteste per l’uccisione di George Floyd, contro la violenza della polizia sulle persone di colore. Il presidente Usa Donald Trump ha “sfidato” i manifestanti, e dopo un discorso in diretta, ha compiuto una passeggiata fuori dal perimetro della Casa Bianca, dove poco prima erano stati sgombrati con i lacrimogeni i manifestanti.

Ma oggi proteste sono previste anche in Italia, con la destra che ha chiamato i propri sostenitori a scendere in piazza contro il Governo, in occasine della festa della Repubblica. In particolare Salvini, che in questo periodo ha registrato un'emoragia di consensi (vedi qui), spera di ritornare protagonista della scena politica, dopo che la crisi del coronavirus l'ha messo un po' nell'ombra. 

In Ticino questa sera a Lugano si voterà sul credito di progettazione del Polo Sportivo, che comprende anche la parte privata con due torri e i palazzi nell’area di Cornaredo. Sul tavolo vi è anche un rapporto di minoranza Plr che vuole rimandare la parte privata, ma il messaggio municipale dovrebbe godere del sostegno di tutti gli altri partiti.

Su questo tema abbiamo intervistato Adriano Cavadini (vedi qui), Michele Amadò (vedi qui) e Ferruccio Unternährer (qui) negli scorsi giorni. Vedremo cosa uscirà da Consiglio comunale di oggi, ma soprattutto se qualcuno vorrà lanciare referendum. Nella rubrica “Banditi e Campioni”, vi parleremo anche di una “new entry” nell’azionariato del Lugano calcio…

Intanto a Lugano anche sull’aeroporto, e sulla futura gestione privata, emerge qualche perplessità, come spiegheremo oggi in "Schegge"...