Un nuovo mistero sull'Isola di Pasqua

Un nuovo mistero sull'Isola di Pasqua

Dicembre 09, 2017 - 06:19

Le origini degli abitanti dell'Isola di Pasqua rimangono incerte.

L'affascinante ed enigmatica Isola di Pasqua, o Rapa Nui nella lingua nativa, con le sue caratteristiche teste scolpite nella pietra, si arricchisce di un nuovo mistero. Stando ad uno studio condotto sul dna di antichi abitanti dell'isola nell'Oceano Pacifico, pubblicato su Current Biology, non emergerebbe nessun collegamento con gli uomini che abitavano l'America del Sud, la terraferma più vicina all'isola. Lo studio condotto dalla University of California a Santa Cruz evidenzia come attualmente la popolazione dell'Isola di Pasqua sia costituita al 76% da polinesiani, dal 16% di europei e dell'8% di nativi americani. In precedenza altri studi avevano teorizzato un contatto fra popolazioni native americane e gli abitanti di Rapa Nui. Tuttavia stando a quanto emerso dalla ricerca il contatto con i nativi americani sarebbe avvenuto ben dopo il primo sbarco sull'isola nel 1722 da parte dell’olandese Jacob Roggeveen, intorno al 19esimo secolo.