Migranti: ritorna la pace in Europa?

Migranti: ritorna la pace in Europa?

Luglio 06, 2018 - 06:35
Posted in:

Ieri il governo tedesco ha trovato un intesa fra Merkel e il ministro degli Interni Seehofer sulla gestione dei migranti.

Dopo la paventata crisi di governo in Germania, il cielo sembra ritornare un po’ più sereno per la cancelliera tedesca Angela Merkel. Dopo una settimana ad alta tensione sul tema dei migranti la Germania ha assicurato il vicino austriaco che non intende effettuare respingimenti al confine meridionale con l’Austria. Il ministro degli Interni Horst Seehofer ha detto di voler negoziare un accordo bilaterale con l’Italia per riportare verso l’Italia i migranti che attraversano illegalmente la frontiera. Era proprio il ministro della Csu Seehofer, dopo l’incontro a livello europeo dello scorso venerdì, ad aver paventato la sua uscita dalla coalizione guidata dalla Merkel, non soddisfatto dell’intesa emersa con l’Italia.
“Non vi saranno misure unilaterali ai danni dell’Austria. Così mi ha assicurato il ministro Seehofer”, ha detto il cancelliere austriaco Sebastian Kurz dopo un incontro con Seehofer. “Abbiamo deciso che la settimana prossima, a margine di una ministeriale europea a Innsbruck, i ministri degli Interni della Germania, dell’Italia e dell’Austria si vedranno per lavorare insieme alla chiusura della rotta del Mediterraneo”, ha detto Kurz. Proprio ieri Merkel e Seehofer hanno trovato un'intesa sulla gestione dei migranti. L’accordo è stato esteso anche ai socialdemocratici della Spd. “Non ci sarà alcuna fuga in avanti nazionale, non ci saranno respingimenti alla frontiera e non ci saranno campi: ci sarà la velocizzazione dei procedimenti di asilo, secondo le regole vigenti”, ha commentato la segretaria nazionale dell'Spd tedesca, Andrea Nahles.
L’accordo siglato ieri prevede la creazione di centri di transito sui confini tedeschi, il ritorno dei migranti nel Paese di primo arrivo in Europa, ma anche possibili respingimenti alla frontiera. Il fulcro dell’intesa, ha detto il ministro Seehofer, poggia sul raggiungimento di un accordo bilaterale con l’Italia per il ritorno dei migranti illegali nel Paese di primo arrivo, in altre parole in Italia.