La Lewinsky dopo 20 anni si accorge: "forse anch'io una vittima"

La Lewinsky dopo 20 anni si accorge: "forse anch'io una vittima"

Febbraio 28, 2018 - 19:56

Monica Lewinsky, un antesignana del movimento #MeeToo? Recentemente l'ex stagista della Casa Bianca, divenuta celebre per la relazione con l'allora presidente Bill Clinton che costò quasi l'impeachment al presidente democratico statunitense nel 1998, ha asserito che sta "cominciando a prendere in considerazione l'idea che in simili circostanze il concetto di consenso potrebbe essere discutibile (perché lo squilibrio di potere, e la possibilità di abusarne, esiste anche se il sesso è consensuale)", come ha lei stessa scritto in un editoriale su Vanity Fair. Con il vasto movimento di denuncia delle molestie #MeeToo, ha detto, "non penso che mi sarei sentita così isolata se fosse accaduto oggi".
A vent'anni dallo scandalo "Sexgate", che indubbiamente mise una certa pressione sull'allora vent'enne Lewinsky (che ha raccontato di aver sofferto di stress post-traumatico dopo la vicenda), non si può certo dire che la celebrità ottenuta non abbia giovato alla donna. La Lewinsky, come raccontato in un articolo di Business Insider che avevamo ripreso a gennaio, ha saputo "reinventarsi" una carriera di successo...

16 gennaio 2017
 
Era il gennaio del 1998 quando gli investigatori iniziarono ad indagare sulla relazione fra l'allora presidente Usa Bill Clinton e la stagista della Casa Bianca Monica Lewinsky, vicenda per cui il presidente Usa andò incontro a una procedura di impeachment, poi bocciata dal Senato.
Sebbene la Lewinsky sia ancora associata dai più al cosiddetto "Sexgate", oggi la donna si è costruita una carriera nel campo della pubblicità, della vendita al dettaglio e recentemente anche nell'attivismo sociale, come racconta un articolo pubblicato da Business Insider Italia.
Quando la relazione fra il presidente Usa e la Lewinsky venne alla luce nel 1998, vi fu la celebre smentita di Clinton: "Non ho avuto rapporti sessuali con quella donna". Affermazione per cui Clinton fu imputato e poi assolto dall'accusa di spergiuro. Nel frattempo la celebrità dell'ex stagista iniziò a crescere. Nel 1999 collaborò alla stesura di un libro che racconta la sua verità sui fatti, fu intervistata dalla ABC e fu al centro di una grande attenzione da parte dei media.
Nel settembre del 1999 poi lanciò una linea di borse e nel 2000 fece da testimonial alla linea di prodotti dimagranti Jenny Craig, che le richiese di perdere 20 chili.
Negli anni successivi la Lewinsky si trasferì a New York, partecipando alla vita sociale della Città, incontrando celebrità e partecipando a serate di gala. Presentò anche brevemente un reality show dal titolo "Mr. Personality".
Nel 2005 la Lewinsky lasciò i riflettori pubblici per conseguire un master in psicologia sociale presso la London School of Economics.
Nel 2014 tornò sulla scena pubblica, facendosi promotrice di una campagna contro il cyberbullismo, di cui lei stessa, ha raccontato, è stata vittima dopo lo scandalo.
Nel 2017 ha continuato a portare avanti la sua campagna e ha aderito anche al movimento di denucia contro le molestie sessuali subite dalle donne #MeToo.