La Buri ci sarà… nella corsa del 2019

La Buri ci sarà… nella corsa del 2019

Luglio 12, 2018 - 14:29
Posted in:

La capogruppo Ps in Consiglio comunale sarà della "partita" per la Cantonali.

Non c’era nel 2015, nonostante già nel 2013 era stata, in modo sorprendente, eletta brillantemente in Consiglio comunale di Lugano. Ora invece, nel 2019, a quanto ci risulta, sarà in lista per il Gran Consiglio. Stiamo parlando di Simona Buri, capogruppo Ps in Consiglio comunale di Lugano per il Ps/Pc/Indipendenti, ed esponente di spicco della Val Colla.
La commissione cerca della sezione di Lugano è riuscita a convincere la Buri ad accettare la sfida di  candidarsi per il Parlamento cantonale. Ricordiamolo, attualmente per il Ps Ticino ci sono cinque rappresentati in Gran Consiglio del circondario Luganese, Carlo Lepori, Tatiana Lurati Grassi, Raul Ghisletta, Jacques Ducry e Gianrico Corti. I primi due non sono di Lugano Città, mentre gli ultimi tre sono della Città sul Ceresio. Noi abbiamo già dato la notizia che Gianrico Corti non si ricandiderà (vedi qui), mentre è data per quasi certa la ricandidatura della figlia dell’ex presidente cantonale del Ps Tatiana Lurati Grassi e di Carlo Lepori (Raoul Ghisletta sicuramente vuole ricandidarsi, ma vi sono diverse voci di dissenso a una sua possibile ricandidatura e per l’indipendente Ducry invece non è ancora dato sapersi se sarà della “partita” o meno).
Dunque, allo stato attuale delle cose l’unica certezza e che un posto si libera per il Ps Ticino nel circondario del Luganese. Proprio per questo è immaginabile che alcuni nomi forti socialisti accettino l’ipotesi di candidarsi per contendersi il seggio che lascerà libero Gianrico Corti.
Simona Buri ha sempre dimostrato di non essere una “arrivista” nel Ps, ma sicuramente gode, perlomeno a Lugano, di un ampio sostegno nella base elettorale socialista.